Pompe di calore, Perugia

Per aziende, uffici, ristoranti, pub, alberghi, B&B, centri sportivi ed esercizi commerciale

Bardani S.r.l. progetta e installa impianti a pompe di calore a Perugia e provincia deistinati ad aziende, attività commerciali, ristoranti e uffici per riscaldare, climatizzare, produrre acqua calda velocemente. Gli impianti proposti sono silenziosi e poco ingombranti, inoltre permettono un risparmio fino al 70% rispetto alle altre tecnologie. Inoltre gli split, forniti di filtri di qualità, puliscono l’aria purificandola. Dotate di Inverter per regolare in modo continuo e automatico la potenza e la velocità di funzionamento dell’apparecchio, le potenze delle pompe di calore proposte alle aziende, agli alberghi, ai ristoranti, agli uffici ecc sono superiori ai 20 kW.


Pompe di calore aria-acqua

Le pompe di calore aria-acqua svolgono una duplice funzione sia come “caldaia” che come “condizionatore”. Sono infatti in grado di produrre sia l’acqua calda sanitaria per gli ufficio o i negozi e il riscaldamento, sia il raffreddamento degli ambienti per mezzo di acqua fredda. Perché possano funzionare necessitano anche dell’installazione di un sistema di distribuzione dell’acqua.

Bardani S.r.l. propone pompe di calore a Perugia ed è presente anche nei comuni di Assisi, Bastia Umbra, Foligno, Todi, Marsciano, Deruta, Magione e Castiglione del lago.


Risparmio energetico

Per funzionare, una pompa di calore richiede energia. Tuttavia quella che trasferisce all’interno dell’ambiente sotto forma di calore è superiore a quella che consuma. In fa sì che la pompa di calore garantisce un notevole risparmio. Questo accade perché la pompa di calore sfrutta il calore gratuito e illimitato immagazzinato nell'aria, nell'acqua superficiale, nelle falde acquifere sotterranee e nel terreno. Inoltre, l'installazione di un impianto di climatizzazione con pompa di calore fa crescere la classe energetica dell'edificio, sia che si tratti di nuova costruzione o di fabbricato già esistente. La pompa di calore migliora anche la qualità dell'aria nelle grandi aree urbane perché l’inquinamento dovuto alla produzione di energia per il loro funzionamento è delocalizzato e ridotto grazie alla componente di energia rinnovabile che tutte le pompe di calore a Perugia sono in grado di utilizzare. Per questi motivi le pompe di calore sono state riconosciute ufficialmente tecnologie che impiegano energie rinnovabili (Direttiva RES - Renewable Energy Sources).

Che cos’è una pompa di calore?


La pompa di calore è un macchina composta da un compressore e da un involucro interno. Il funzionamento è un sistema tramite il quale il compressore crea una zona fredda all’interno dell’involucro e una zona calda, che viene espulsa o che comunque si disperde all’esterno. La particolarità stà nel fatto che l’utente finale in termini di costi paga non la quantità di energia richiesta ad una data temperatura ma solitamente il lavoro necessario a recuperare questa energia a renderla disponibile. L’applicazione universalmente conosciuta è il frigorifero domestico. La novità rappresentata dalla pompa di calore è la possibilità di invertire questo ciclo e creare quindi aria calda espellendo quella fredda. Ultimamente la maggior parte degli utenti che richiedono il montaggio di condizionatori a livello civile o industriale sono in pompa di calore, ai quali si applica un comando chiamato “inverter”per rendere ancor più rapida la risposta di variazione richiesta, riducendo di molto consumi, quindi in estate
“raffrescano”l’ambiente e in inverno lo “riscaldano”.


REFRIGERATORI ARIA-ACQUA


Macchine per la produzione di acqua refrigerata o, nelle versioni a pompa di calore, riscaldata. L'acqua fredda prodotta andrà a climatizzare i locali oppure a sottrarre il calore sviluppato nei diversi processi industriali. Le macchine sono per installazione all'esterno e sono raffreddate ad aria.


REFRIGERATORI ACQUA-ACQUA


Macchine per la produzione di acqua refrigerata o, nelle versioni a pompa di calore, riscaldata. L'acqua fredda prodotta andrà a climatizzare i locali oppure a sottrarre il calore sviluppato nei diversi processi industriali. Le macchine sono per installazione all'interno e sono raffreddate ad acqua.


IL CONTATORE DEDICATO PER LE POMPE DI CALORE


In alcuni casi l’installazione di una pompa di calore elettrica può comportare una richiesta di maggior potenza rispetto, ad esempio, al contratto residenziale standard da 3,3 kW.


Per l’impiego di un impianto con pompa di calore destinato alla climatizzazione invernale, la Delibera 30/2008 dell’AEEG (aggiornando la Delibera n. 348/07, successivamente modificata
sull’argomento anche dalla Delibera 56/10) ha introdotto la possibilità, in luogo dell’eventuale potenziamento del contratto primario, di installare un secondo contatore con la tariffa BTA (Bassa Tensione Altri Usi). A differenza della normale tariffa con prezzo a scaglioni di consumo, la tariffa BTA prevede un importo fisso agevolato per kWh, indipendente dalla quantità di energia consumata.


Nel caso dell'applicazione a cliente residenziale la tariffa BTA gode inoltre dell'IVA agevolata al 10%.


L’installazione di un secondo contatore dedicato può allora rappresentare un vantaggio economico in quanto, pur a fronte di un maggiore costo in bolletta relativo ad una seconda quota
fissa, permette però di ovviare sia all’incremento del prezzo del kWh per effetto del più alto consumo (tariffa a scaglioni), sia alla maggiorazione dovuta al probabile aumento della potenza installata.


L'utente domestico trae convenienza anche sul costo dei kWh consumati dall’utenza standard che, non subendo incremento di consumo, né di potenza installata, continua a pagare la tariffa applicata precedentemente all’installazione della pompa di calore.