Contabilizzazione, Perugia 

Ripartizione delle spese di riscaldamento in condominio 

Dal 31 dicembre 2016, condomini e singole unità immobiliari sono obbligati a installare dispositivi specifici per la termoregolazione e la contabilizzazione del calore, monitorare il consumo energetico per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e la produzione di acqua calda sanitaria. La misurazione individuale del riscaldamento negli edifici e la termoregolazione in condominio si applica a tutti quegli edifici condominiali dotati di un impianto di riscaldamento centralizzato a distribuzione verticale. Per la contabilizzazione indiretta occorre installare valvole e ripartitori su tutti i radiatori.

L’installazione di dispositivi che, collegati ad apposite centraline di rilevamento, registrano e contabilizzano i consumi di calore sono obbligatori anche nel caso di condomini la cui fornitura energetica proviene da una rete di teleriscaldamento.


Devono rispettare la disposizione di legge contenuta nel decreto dell’efficienza energetica anche le centrali termiche a servizio dei cosiddetti super condomini, a patto che ci sia una centrale termica che serva i diversi edifici che compongono la struttura condominiale. L’obbligo di contabilizzazione a Perugia del calore vale anche per i singoli appartamenti. Qualora fosse certificata l'impossibilità tecnica a intervenire o che i risparmi ottenibili non giustificherebbero il lavoro, è possibile derogare alla disposizione di legge. Per gli inadempienti il rischio è di incorrere in multe salate (da un minimo di 500 a un massimo di 2.500 euro).
Bardani S.r.l. esegue anche il servizio di contabilizzazione a Perugia, un'operazione che comporta oltre agli aspetti tecnici per adeguare gli impianti. Per adeguare gli impianti ai requisiti imposti dalla normativa occorre l'installazione di strumentazioni molto specifiche quali ripartitori, valvole termostatiche, sistemi di pompaggio per il conteggio del calore consumato da ciascuna unità immobiliare. 

Bardani S.r.l. si occupa di tutti gli aspetti di progettazione termotecnica, inoltre è azienda incaricata dell’intervento e manutentore dell’impianto.


I vantaggi della contabilizzazione

Permettendo di regolare autonomamente la temperatura in ogni unità immobiliare e suddividere le spese in proporzione a quanto ciascuno consuma, la contabilizzazione del calore permette di ottenere un risparmio sul consumo di combustibile compreso tra il 10% e il 30% l'anno. L'intervento è possibile anche negli edifici di più vecchi, con un costo complessivo che si aggira sul migliaio di euro per unità immobiliare, proporzionale al numero di termosifoni.

Bardani S.r.l. esegue anche il servizio di contabilizzazione a Perugia ed è presente anche nei comuni di Assisi, Bastia Umbra, Foligno, Todi, Marsciano, Deruta, Magione e Castiglione del lago.

Condomini e appartamenti, dal 2017 obbligatoria la contabilizzazione del calore


A partire dal 31 dicembre 2016, condomini e singole unità immobiliari saranno obbligati a installare dispositivi specifici per la termoregolazione e la contabilizzazione del calore. A prevederlo è il testo del decreto di recepimento della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, approvata in settimana dal Consiglio dei ministri.
Nel merito, il testo del decreto prevede a carico dei condomini la cui fornitura energetica proviene da una rete di teleriscaldamento l’obbligodell’installazione di questi dispositivi che, collegati ad apposite centraline di rilevamento, registrano e contabilizzano i consumi dei singoli palazzi.
Anche le centrali termiche a servizio dei c.d. super condomini dovranno rispettare la disposizione di legge contenuta nel decreto dell’efficienza energetica, a patto che ci sia una centrale termica che serva i diversi edifici che compongono la struttura condominiale.
Ma l’obbligo della contabilizzazione del calore vale anche per i singoli appartamenti, che dovranno dunque essere dotati di tali apparecchi per monitorare il consumo energetico per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e la produzione di acqua calda sanitaria.
Solo nel caso certificato di impossibilità tecnica a intervenire o nell’eventualità che i risparmi ottenibili non giustifichino il lavoro, si potrà derogare alla disposizione di legge. Per gli inadempienti il rischio è di incorrere in multe salate (da un minimo di 500 euro a un massimo di 2.500).

Il decreto i recepimento della direttiva sull’efficienza energetica specifica che, a seguito dell’installazione dei dispositivi per la contabilizzazione del calore, le spese saranno ripartite in base ai consumi individuali e ai costi fissi derivanti dalle attività di manutenzione degli impianti, secondo quanto stabilito dalla norma tecnica UNI 10200.

contabilizzazione Perugia

Contabilizzazione del calore: chi fa cosa


Giunti a poco più di un anno di distanza dal termine ultimo indicato dalla direttiva europea EED 27/2012, è molto comune sentire la frase “dobbiamo installare le valvole termostatiche“, pronunciata da condòmini spesso ignari del reale impatto che avrà l’adeguamento alla legislazione vigente.
Per ottenere il risparmio energetico obiettivo del d.lgs. 102/2014, infatti, l’installazione delle valvole rappresenta solo una porzione delle attività che vari soggetti dovranno realizzare in accordo tra loro e con una buona dose di collaborazione. E, a dire il vero, la direttiva 27 e il decreto di recepimento n. 102 parlano prima di tutto di misurazione e contabilizzazione del calore individuale (quindi di ripartitori), considerando la valvola termostatica come un mero strumento accessorio per raggiungere unobiettivo più generale.
Vediamo dunque brevemente chi sono i soggetti coinvolti e cosa devono fare per rispettare le disposizioni su contabilizzazione del calore e riparto delle spese per il riscaldamento.

contabilizzazione Perugia

L’amministratore di condominio


Innanzitutto l’amministratore di condominio deve farsi carico di mettere all’ordine del giorno dell’assemblea condominiale la questione dell’adeguamento al decreto 102,eventualmente convocando un’assemblea straordinaria per garantire che tutto l’iter si possa svolgere con tempistiche tali da evitare le sanzioni.

contabilizzazione Perugia

L’assemblea di condominio


L’assemblea dovrà poi incaricare un professionista termotecnico con esperienza in materia di contabilizzazione del calore e conoscenza delle norme tecniche vigenti (UNI). Compito del progettista sarà quello di ispezionare tutte le unità immobiliari e fornire una relazione dettagliata nella quale non devono mancare: l’analisi dello stato di fatto dell’edificio, le possibilità di miglioramento dal punto di vista energetico e i dettagli tecnici sui dispositivi di contabilizzazione e termoregolazione.

contabilizzazione Perugia

L’azienda specializzata


Un’azienda specializzata nella contabilizzazione del calore realizzerà poi l’intervento di installazione dei ripartitori e delle valvole termostatiche sui radiatori, seguendo le indicazioni del progettista per garantire che i dispositivi siano adatti al tipo di impianto e correttamente programmati, al fine di ottenere gli obiettivi di risparmio previsti. La medesima azienda successivamente si occuperà della lettura annuale dei contabilizzatori e della ripartizione delle spese di riscaldamento sulla base della normativa vigente.

contabilizzazione Perugia

Il manutentore dell’impianto


Un altro soggetto riveste un ruolo di fondamentale importanza: il manutentore dell’impianto centralizzato.
È questa società, solitamente, che si occupa di apportare le necessarie modifiche alla centrale termica, così che il nuovo sistema di contabilizzazione funzioni a dovere. Le principali operazioni a carico del manutentore sono: il lavaggio dell’impianto prima dell’installazione delle valvole, la sostituzione delle pompe con nuovi circolatori a frequenza variabile, il bilanciamento dell’impianto mediante apposite apparecchiature, il riempimento del circuito a fine lavori e lo sfiato dell’aria per consentire la propagazione del fluido termovettore in tutta la rete di distribuzione dell’edificio.

Come si può notare le figure coinvolte sono tante e i ruoli ben definiti: l’obiettivo condiviso dev’essere svolgere un lavoro di qualità in tempi tali da evitare pesanti sanzioni.

contabilizzazione Perugia